Docente - Francesco La Camera

Laureatosi in Lettere presso l’Università "La Sapienza" di Roma con il Prof. P. Petrobelli, con una tesi in Storia della Musica su "I documenti sonori: loro riversamento e restauro", consegue il Dottorato in "Storia ed Analisi delle Culture Musicali" presso l’Università "La Sapienza" nel 2010. Nel 1992 consegue, inoltre, il Diploma di "Tecnico del suono e di registrazione" presso la APM (Scuola di Alto Perfezionamento Musicale) di Saluzzo e frequenta un tirocinio presso gli studi del WDR di Colonia.

Nel 1986 ha collaborato con la società Testacoda di Roma alla produzione di programmi radio, spot e jingles. Per la stessa società ha curato il cablaggio di uno studio di registrazione a Milano (1987) e la ristrutturazione degli studi di Roma (1988 e 1992). Parallelamente riporta numerose esperienze lavorative con la cooperativa Alcatraz di Roma con il ruolo di tecnico del suono per tour di musica leggera (Vasco, Carboni, Dalla, Jovanotti, Venditti), e con il maestro Maestro Marco Frisina alla realizzazione delle sue prime colonne sonore, presso gli studi di registrazione Forum di Roma ("Il tesoro e la sposa", "Giacobbe", "Giuseppe", "Mosé"). Vincitore di concorso, cura negli anni 1997 e 98, per Teatro Comunale di Bologna, le registrazione di opere e concerti.

Nel 1992 ha inizio la sua attività di consulenza nella conservazione e salvataggio di archivi audiovisivi che lo porta a collaborare con importanti istituzioni nazionali quali I.R.Te.M, Associazione Nuova Consonanza, Fondazione Scelsi, Archivio Domenico Guaccero, Fondazione Carmelo Bene. Di tutti gli archivi citati ha realizzato la digitalizione totale o parziale del patrimonio audiovisivo. Dal 2006 al 2008 ha collaborato con il CFLR (oggi parte del ICPAL) al progetto OPTIMA per lo studio dei supporti ottici.

Come tecnico del suono e responsabile audio per eventi teatrali e di musica classica ha lavorato, con la Sonus srl di Roma, alla realizzazione di molti spettacoli, registrazioni e messe in onda per concerti di musica classica ed opere, tra le quali: "Eleonora" di Roberto De Simone per il teatro S.Carlo (inverno 2000), le stagioni estiva del Teatro S.Carlo 2002 e 2004, dell’Accademia di S.Cecilia e del Festival dei Due Mondi dal 2003 al 2007, la realizzazione di dischi e concerti delle Banda dell’Arma dei Carabinieri (1999-2001, 2006) e della Marina (2008 e 2009), alcuni eventi del festival Settembre Musica/MITO con l’Orchestra Filarmonica de La Scala. Per Societas Raffaello Sanzio ha curato l’allestimento dello spettacolo "Il Combattimento", la messa in onda radio dello stesso per la ORT (Vienna) e la RAI (Venezia), lo spettacolo "Voyages au bout de la nuit". Ha inoltre collaborato alla progettazione della produzione "Tragedia Endogonidia".

Dalla 2003 al 2007 è stato l’assistente di James Lock con il quale ha collaborato per i festival dell’Accademia di S.Cecilia e Spoleto e realizzato alcune registrazioni di artisti italiani e stranieri (tra i quali Uto Ughi e la Julliard Orchestra). Dal 2003 al 2006 è stato il responsabile tecnico per conto della Sonus presso la Fond. Accademia di S.Cecilia. Da settembre del 2006 è cominciata una collaborazione con Andrea Bocelli che lo vede attualmente impegnato come Orchestral Sound Engineer. Svolge attività di consulenza e formazione, con interventi a seminari nazionali ed internazionali.

Organizza e tiene corsi su: amplificazione e registrazione di musica classica, riversamento e remastering di supporti analogici, audio digitale. Dal 2006 al 2010 è stato titolare del corso di "Metodologie e tecniche di restauro sonoro" presso il Master in "Ingegneria del Suono" dell’Università di Roma "Tor Vergata). E’ membro dell’AES (Audio Enginiering Society), dello IASA (International Association for Audiovisual Archive) e del Comitato di Tutela dell’ex Discoteca di Stato (oggi Istituto per i Beni Sonori ed Audiovisivi).

Link ai social: